Fare Trading online sul mercato dei Cfd Forex

Fare trading online non è improvvisazione o azzardo, ma è studio e metodo.
Investire nei mercati finanziari, fare trading è semplice, non facile; Quali regole bisogna seguire quando si affronta un mercato online, cfd forex? Quale approccio consapevole tenere? Quali sono i rischi che si corrono? Cerchiamo di dare delle risposte a queste domande in questo articolo e negli altri articoli di questo sito web.

Le basi:

Fare trading online sui CFD e FOREX Consapevolmente

INTRODUZIONE AL TRADING ONLINE-TREND CFD

TOL (Trading On Line) consente l'acquisto e la vendita online di strumenti finanziari come azioni, obbligazioni, future, titoli di stato, valute, materie prime... I vantaggi dell'investire online sono i minori costi, la possibilità di potersi informare sull'andamento delle borse con i numerosi servizi offerti dai broker, tra cui i grafici, notizie...
In tempo reale puoi decidere di investire su questo o quell'altro titolo di borsa, sfruttando le notizie del momento, con le previsioni dell'analisi tecnica.

Fare trading online in questo periodo di incertezza economica, conoscere i mercati finanziari, può essere un vantaggio, un'opportunità per guadagnare qualche soldo. In questo articolo parlo di "CFD" acronimo di 'Contract For Difference'. Perché i CFD?; perché vi si accede facilmente, serve un modesto capitale e sono facili da negoziare anche dai principianti.
Il trend dei cfd è in notevole aumento sia nell'utilizzo da parte degli investitori privati che da quelli istituzionali.
Ma il trading online non è comunque per tutti, per renderlo proficuo bisogna investire tempo e studio; essere metodici e non perdere mai il controllo. I CFD li puoi usare come palestra, utilizzando un CONTO DEMO. Con il CONTO DEMO DI CFD e FOREX non hai nessun rischio e nessun obbligo! quindi, prima di iniziare a fare trading con soldi veri ti consiglio vivamente di fare pratica con un CONTO DEMO. Inoltre il CONTO DEMO ti permette di conoscere la piattaforma di trading, di testare le tue strategie senza il rischio di perdere soldi veri. Informarsi, non trascurare le proprie posizioni, fare investimenti di cui sei CONSAPEVOLE ti protegge da brutte sorprese. Quando non ti puoi permettere di stare tutto il giorno davanti al computer, utilizza sempre gli strumenti come lo "stop-loss" che ti mette al riparo dai mercati contrari e utilizza  il " take-profit" per consolidare il capitale in automatico.

Investire nei mercati globali di tutto il mondo oggi è possibile per chiunque abbia a disposizione un computer desktop, un tablet o smartphone. Investire da soli i propri può rivelarsi un'attività interessante e proficua.

Torna indietro

Basi del trading forex e cfd consapevole

Foreign exchange markets; Parliamo del mercato Forex

Denominato anche FX, il Forex è il più grande mercato del mondo. Il Forex ha fatturato nel 2019, esattamente 1,750 trilioni di dollari - superiore al volume combinato di tutti i mercati azionari statunitensi.
A differenza di altri mercati, il Forex trading non ha una sede fisica fissa. Si tratta di un mercato "over-the-counter" (OTC), in cui gli acquirenti e i venditori conducono gli scambi valutari e si definiscono i prezzi in base alla domanda e all'offerta. Il FOREX è un mercato aperto 24 ore, lo scambio avviene ininterrottamente per tutto il giorno.

Orari mercato Forex

Il trading sul Forex comincia ogni giorno a Sidney, per poi spostarsi in tutto il mondo con la giornata lavorativa che comincia in ciascun paese; da Tokyo a Londra e New York. Come la sessione asiatica finisce Comincia la sessione europea, seguita dalla sessione nordamericana e poi di nuovo alla sessione asiatica, sono esclusi i fine settimana.

  • Sessione Asiatica : dalle ore 23.00 alle ore 10.00
  • Sessione Europea: dalle ore 9.00 alle ore 18.00
  • Sessione Americana dalle 14.00 alle ore 23.00 - (orario italiano).

Oltre ai fine settimana il mercato Forex chiude solo a Natale e Capodanno!

ORARI MERCATO FOREX

Il mercato dei cambi serve al commercio internazionale e agli investimenti. Ad esempio, permette di fare affari agli Stati Uniti di importare beni dell'Unione europea e pagare in euro, anche se il suo reddito è in dollari. Esso supporta anche la speculazione diretta e la valutazione rispetto al valore delle valute, il carry trade, ovvero la speculazione sulla base del differenziale di interesse tra due valute.

Tra il 70% e il 90% delle operazioni effettuate sul FOREX risultano essere speculative. Questo significa che il trader o la banca d'affari che ha acquistato o venduto valuta non ha alcun piano per prendere in consegna la valuta; costoro hanno solo fatto speculazione sul MERCATO FOREX. I trader privati che fanno trading online sono quasi esclusivamente speculativi e costituiscono un segmento sempre più crescente nel mercato Forex. 

Trading Online / Conto Demo

BDSwiss trading di cfd e forex

Il trading online è la compravendita on line attraverso computer, tablet, smartphone di strumenti finanziari come, azioni, obbligazioni, future, titoli di stato, materie prime e di valute sul mercato Forex tramite internet. In questi ultimi anni il trend di crescita dei cfd è stato esponenziale tra il grande pubblico degli investitori.

Il vantaggio di fare trading online oltre ai minori costi, è sopratutto la capacità di investire nei mercati di tutto il mondo in tempo reale; con piattaforme di trading che garantiscono esecuzioni veloci e sicure. Con strumenti di altissimo livello professionale per il controllo e la gestione dei tuoi investimenti.

Investire da soli i propri soldi con il trading online per molti potrà rivelarsi un'attività interessante e proficua, ma per ottenere buoni risultati devi usare metodo e professionalità che sono i presupposti per gestire consapevolmente il tuo conto di trading. L'improvvisazione a lungo termine non paga, dopo una iniziale euforia per il trading ti  ritroveresti demoralizzato, depresso e senza un soldo. Ti consiglio di iniziare a fare trading con un conto di demo trading che ti permette di fare pratica senza rischiare soldi veri, almeno finché non sarai pronto! Qui un link per iscriverti con il broker BDSwiss: "DEMO TRADING"

Non tutte le persone che desiderano provare a fare trading online si possono permettere di impegnare cifre considerevoli. Ecco che ci vengono incontro i Brokers online di CFD. Questi ci permettono di iniziare a fare trading anche con cifre molto modeste, bastano poche centinaia di euro. Personalmente penso che iniziare con 100 euro sia inutile. Con 100 euro non si ha la possibilità di applicare  nessuna strategia.  Con pochi soldi in più si può iniziare ad investire, diversificando il proprio portafoglio rendendo l'investimento più sicuro.

I broker di trading online mettono a disposizione dei clienti, numerosi strumenti utili, se impari ad operare sfruttando tutti gli strumenti a disposizione sarai in grado di gestire il tuo capitale con profitto.

Cosa importante è la scelta del Broker di CFD, prima di affidarti e aprire un conto online con un Broker verifica le sue credenziali e le autorizzazioni necessarie ad operare in Italia.
Se sei interessato alla scelta di un Broker e alle verifiche necessarie visita la mia GUIDA ai BROKER di CFD e FOREX
Torna indietro

I CFD E L'EFFETTO LEVA

Effetto leva 1:10 - fare trading con i cfd 

Leva 1:10 o del 10%
Esempio:
saldo di €100
leva 1:10
il tuo saldo ti consente di acquistare fino a €1000



Con i CFD (Contract for difference - Contratti per differenza) si guadagna o si perde, sulla differenza tra il prezzo di acquisto ed il prezzo di vendita di un determinato contratto tra due parti, moltiplicato per il numero di contratti posseduti.
I CFD sono prodotti derivati ​​che consentono di operare sul mercato senza realmente possedere lo strumento sottostante su cui si basa il contratto.

I Vantaggi di fare trading con i CFD

L'utilizzo dei cfd in costante aumento con un trend di crescita senza eguali è dato dal fatto che con essi si può operare sia "Long"(in acquisto) ma anche "Short"(in vendita), ovvero guadagnare se il sottostante del contratto tende a diminuire di prezzo.

Innanzi tutto chi usa i CFD per investire i propri soldi impegna solo una parte del valore dell'operazione a differenza invece di chi compra le azioni in borsa che paga per intero il valore delle azioni da lui acquistate. I CFD, quindi, ci permettono la massima esposizione sul mercato con un investimento minimo. Dandoci la possibilità di poter diversificare meglio il nostro portafoglio, tra azioni, indici di borsa, valute, COMMODITIES e criptovalute. Infatti l'operatività è contraddistinta dalla LEVA, ossia è possibile impegnare solo una parte del controvalore dell'operazione. Fino a pochi anni fa era possibile utilizzare delle leve con rapporti molto alti e io aggiungo anche molto pericolosi per i trader che le utilizzavano. L'uso della LEVA comporta un rischio maggiore, pertanto ti consiglio di comprendere a fondo la LEVA FINANZIARIA prima di investire. Di seguito i nuovi rapporti di LEVA stabiliti dall'Esma European Securities and Markets Authority (ESMA).

Regolamentazione Europea 1 agosto 2018 l’ESMA ha introdotto nuovi requisiti; la LEVA massima possibile sarà 30:1 per le principali coppie di valute. La limitazione varia in base alla volatilità dell'attività sottostante:

  • 30:1per le principali coppie di valute
  • 20:1per coppie di valute non principali, oro e indici azionari principali
  • 10:1per materie prime diverse dall'oro e indici azionari non importanti
  • 5:1per singoli titoli e qualsiasi sottostante non altrimenti menzionato
  • 2:1per criptovalute

In breve i vantaggi di operare con i CFD:

  • ti basta impegnare solo una frazione del totale dell'operazione come margine
  • puoi trarre profitto dai mercati in calo
  • puoi trarre profitto da piccoli movimenti di mercato
  • uso della LEVA
  • accesso ai diversi mercati internazionali da un unico broker.

CON I CFD DEVI PREVEDERE IL TREND DEI PREZZI

Il trend dei CFD per fare trading online consiste nel prevedere se i prezzi delle attività saliranno o scenderanno senza dover acquistare le azioni. Supponiamo che tu voglia trarre profitto dall'aumento del prezzo delle azioni di Google. Con una banca online compreresti le azioni Google. Con un Broker di CFD invece devi solo prevedere il prezzo di tali azioni. Tuttavia, i CFD sono molto simili ai coltelli: possono essere molto utili e profittevoli, ma se non hai idea di come usarli, puoi farti male.

Attenzione, I CFD rientrano a far parte dei cosiddetti strumenti derivati e possono comportare un rischio elevato, comportando anche la perdita totale del capitale investito. Infatti con la LEVA è possibile amplificare i guadagni ma allo stesso modo le perdite.

Torna indietro

COMPRENDIAMO L'ANALISI TECNICA

Sostanzialmente l'analisi tecnica è il riesame di diverse informazioni di mercato, come il volume degli scambi, cercando di prevedere il mercato con i prezzi passati ed i prezzi correnti. Le informazioni sui prezzi passati sono il più appropriato ed utilizzato metodo per fare l'analisi dei mercati finanziari. Con queste informazioni si ottengono i grafici, composti da diversi intervalli di tempo. Analizzando vari grafici periodici in alcuni intervallo di tempo si può determinare l'apertura e la chiusura principale dei livelli di prezzo.

Gli esperti considerano le ripetizioni dei campionamenti dei prezzi in movimento per prevedere i possibili risultati dei prezzi futuri. Detto in altre parole, essi cercano di determinare le tendenze di mercato.

L'analisi tecnica sta diventando un approccio sempre più popolare per chi fa trading online. Grazie ai grafici sempre più accurati e professionali delle piattaforme di trading. Infatti una rappresentazione visiva delle performance passate e presenti di un mercato consente al trader di utilizzare queste informazioni per determinare le tendenze future prima di aprire una posizione long o short di un determinato titolo. L'analisi tecnica prevede l'interpretazione di modelli dei grafici. I trader fanno uso di dati storici, basati principalmente sul prezzo e sul volume e utilizzano queste informazioni per identificare opportunità di trading nel mercato. Diversi indicatori vengono applicati ai grafici per determinare i punti di entrata e uscita al fine di massimizzare un potenziale di negoziazione con buoni rapporti rischio-rendimento. 

I grafici sono fondamentali per l'analisi tecnica. E' il punto di partenza per approfondire l'analisi del potenziale di un trade. L'azione del prezzo può essere rappresentata su un grafico in quanto questa è l'indicazione più chiara dell'andamento del prezzo. Quando si utilizza una barra o un grafico a candele, ciascun periodo fornirà all'analista tecnico informazioni sul prezzo da dove è stato aperto, il massimo, il minimo del periodo e la chiusura. Una volta che un operatore ha imparato le basi della creazione di grafici, può utilizzare gli indicatori per essere aiutato a determinare una tendenza.

I grafici aiutano a determinare la tendenza generale, sia che si tratti di una tendenza al rialzo o al ribasso, sia a lungo che a breve termine

L'Analisi tecnica è valutata in 3 tendenze di mercato principali:

  • Trend positivo
  • Trend negativo
  • Trend statico o anche detto mercato laterale

I tre principali grafici usati:

  • Grafico a linea
    Linea grafica è la più semplice, grafico che unisce un periodo di chiusura con un altro.
  • Grafico a barre
    Questo include più dettagli rispetto al precedente. Ogni periodo è indicato con una barra. La barra non mostra solo i movimenti di prezzo da una barra all'altra, ma mostra anche i movimenti dei prezzi nei periodi allo stesso tempo, fornendo il livello più alto (High) raggiunto nella seduta, quello più basso (Low), il valore di apertura (Open) che coincide con la linea a sinistra della barra verticale, ed il valore di chiusura (Close), linea a destra della barra verticale.
  • Grafico tipo Candlestick
    E' molto simile ai grafici a barre. Superfici colorate ci forniscono i movimenti del mercato a colpo d'occhio. In ogni singola candela è rappresentato il prezzo minimo e massimo, il prezzo di apertura e di chiusura. Tra l’apertura e la chiusura si ha una candela con l'intervallo di tempo prescelto; mentre la linea (detta “stoppino” o “scia”) è visualizzata fra il prezzo minimo ed il massimo. Queste informazioni grafiche sono completate come già detto dai colori, candele rosse significano un mercato bearish ovvero mercato in perdita, candele verdi indicano un mercato bullish ovvero mercato in crescita.

Indicatori tecnici di analisi per il trading utili per l’interpretazione dei movimenti dei mercati

Esistono diverse categorie di indicatori, il trader esperto combina più indicatori di diverse categorie per aprire le proprie posizioni nei mercati

Le categorie:
Indicatori di trend

  • ADL, Advance Decline Line
    è un indicatore di trend utilizzato per identificare e confermare la forza di un trend o per individuare possibili inversionidi trend
  • ADX, Average Directional Index
    è uno strumento statistico utilizzato per misurare la forza, ovvero il momentum di un trend L’indicatore ADX viene utilizzato per e per stabilirne l’intensità, se il mercato è in fase di trend oppure in fase laterale
  • Aroon
    è un indicatore tecnico utilizzato per l’identificazione dei trend e la possibilità di inversione
  • Directional Movement Index
    è un indicatore sviluppato da J. Welles Wilder per identificare la presenza di trend
  • EMA
    è la media mobile esponenziale (Exponential Moving Average) EMA è un indicatore lagging (strumenti statistici che forniscono un segnale dopo l’avvenuta formazione di un trend)
  • MACD
    è l'acronimo di Moving Average Convergence/Divergence; è un indicatore tecnico di momentum utilizzato per l’identificazione delle medie mobili che indicano un trend, sia esso rialzista o ribassista
  • SAR (Stop And Reverse)
    è un indicatore statistico di tipo lagging
  • PPO (Percentage Price Oscillator)
    è un indicatore di trend simile al MACD mostra la differenza tra le due medie mobili, utilizzando in questo caso i valori percentuali
  • SMA (Simple Moving Average)
    è un indicatore statistico di tipo lagging, calcolato sommando gli ultimi N periodi di chiusura dei prezzi e dividendo il risultato ottenuto, per N

    SMA (10 periodi) = (PC1 + PC2 + PC3 + PC4 + PC5 + PC6 + PC7 + PC8 + PC9 + PC10)/10

Indicatori di volume

  • Volume
    grandi volumi indicano la forte presenza di investitori e trader, scarsi volumi indicano scarso interesse, il volume indica la forza del trend, a prescindere dalla sua direzione

Indicatori di momentum

  • Commodity Channel Index
    è un oscillatore statistico della famiglia dei cosiddetti indicatori leading(indicatori con l'obbiettivo di prevedere statisticamente l’andamento futuro dei prezzi in base ai precedenti storici), utilizzato per identificare le condizioni di ipercomprato/ipervenduto
  • Oscillatore Stocastico
    indicatore utilizzato per individuare le situazioni di mercato definite come ipercomprato o ipervenduto
  • Relative Strength Index (RSI)
    è un indicatore statistico utilizzato come indicatore di momentum rispetto alle fasi di iper-venduto o iper-comprato
  • Trix
    è un indicatore che può essere utilizzato per riconoscere eventuali punti di inversione all’interno di un trend, è un indicatore di momentum che misura anche la variazione del

rate of change

Indicatori di volatilità

  • Average True Range
    è un misuratore della volatilità, è calcolato come media mobile dell’ampiezza dei prezzi di un determinato periodo
  • Bande di Bollinger
    è un indicatore di intensità dei movimenti, in termini di scambi, valuta la volatilità del mercato
  • Keltner Channel
  • Volatilità
    è il rapido movimento del prezzo, in qualsiasi direzione e in un arco temporale breve. La scarsa volatilità indica che il prezzo rimane confinato entro un determinato range di prezzi senza grosse variazioni

Indicatori di ciclo

  • Teoria delle Onde di Elliot
    è usata per identificare i cicli, la teoria di Elliot dice che il mercato si muove seguendo il 5-3 WAVE PATTERN, costituito da 5 onde dette di impulso e 3 onde di correzione, viene molto utilizzata

Torna indietro


LIVELLI DI SUPPORTO E RESISTENZA DEI PREZZI

I livelli di supporto e resistenza sono due concetti che si affrontano spesso nel mercato Forex. In realtà, ognuno di noi ha i suoi punti di supporto e resistenza.

  • Punto di Supporto: è la resistenza del mercato ai prezzi discendenti
  • Punto di Resistenza: reazione del mercato a prezzi crescenti

Livelli di supporto e resistenza nel trading online

Canale di trend

Il Canale di trend comprende le linee di supporto e resistenza, mostra un corridoio di prezzi, disegnando una linea parallela a quella della linea di trend. In aumento in caso di tendenza rialzista, il canale è verso l'alto, ascendente; in caso di tendenza ribassista il canale è verso il basso, discendente.
Finché qualsiasi direzione non è disponibile in variazioni di prezzo, il canale di tendenza è visto come un piano orizzontale (mercato laterale).

canali di trend grafici

Il modello testa e spalle (Head and Shoulder)

E' uno dei modelli più utilizzati e precisi per determinare una inversione di tendenza, è un modello grafico che rientra nella categoria dei grafici ad inversione ribassista o rialzista. Si verifica nella parte superiore o inferiore di una tendenza è utilizzato per determinare un’inversione ribassista o rialzista di un di prezzo.

head and shoulders nei grafici

Torna indietro


TIPI DI ORDINI NEL TRADING ONLINE

tipi di ordine nel trading online forex e cfd

I mercati finanziari, il Forex compreso possono essere molto volatili. I fattori che determinano i prezzi dei mercati sono molteplici: politici,economici,catastrofici. Il volume elevato di trading 24 ore su 24, anche questo aumenta il coefficiente di rischio. L'investitore può avvalersi di strumenti per controllare le proprie posizioni di trading con l'immissione di ordini che includono Stop and Loss per controllare le perdite, di Take Profit per consolidare il guadagno. Sono strumenti importanti per il controllo del rischio.


GLI ORDINI DI TRADING ONLINE

  • Stop loss
    Questo ordine è una copertura contro i rischi impedendo la crescita della vostra perdita per la possibilità di movimento della vostra posizione contraria a quanto da voi previsto. E' un ordine di chiusura della posizione ad un prezzo da voi prestabilito. Consiglio di mettere gli stop loss appena poco al di sopra o al di sotto delle aree di resistenza o di supporto.
  • Take Profit
    Questo ordine chiude la vostra posizione quando la posizione aperta è in profitto. Si tratta di un ordine di chiusura e la sola funzione è di concludere il trade con un profitto. Consente di vendere/comprare in maniera automatica i tuoi titoli al raggiungimento di una soglia di prezzo prestabilito.
  • Buy Stop
    Un ordine buy stop viene messo al di sopra del prezzo corrente di mercato, quando il mercato, supera il prezzo impostato l’ordine automaticamente va a mercato e viene eseguito.
  • Sell ​​Limit
    Utilizzato per inserire un'operazione di vendita con un prezzo superiore al prezzo corrente di mercato
  • Sell Stop
    Utilizzato per inserire un'operazione di vendita ad un prezzo inferiore al prezzo attuale di mercato


Torna indietro

GRAFICO A CANDELE GIAPPONESI CANDLESTICK

Comprendere il trend dei mercati finanziari con le candele giapponesi; nel trend rialzista le candele sono verdi (mercato bullish) oppure se il trend è in ribasso le candele sono rosse (mercato bearish).
Al verificarsi di certe condizioni grafiche, si possono prevedere i futuri andamenti del prezzo, poiché gli investitori tendono a comportarsi sempre allo stesso modo.

le candele giapponesi nei grafici

Il grafico a candele giapponesi è il più usato dai trader. Graficamente è il più facile da interpretare anche per i meno esperti.

candlestick - Candele giapponesi

candlestick graph usd jpy

Il grafico si compone da: 'prezzo di apertura', 'prezzo massimo', 'prezzo minimo' e 'prezzo di chiusura' (figura 1). Nella figura 2 sono rappresentate 2 candele. Nella prima candela (quella bianca), notiamo che all'inizio del "time frame", (il time frame è la durata della singola candela, l'inizio corrisponde al prezzo di apertura), il valore è inferiore rispetto al prezzo di chiusura (fine del time frame). C'è stato quindi un andamento positivo (andamento rialzista o bullish), notiamo anche che durante il time frame si sono raggiunti valori superiori ed inferiori rispetto l'apertura e la chiusura. Nella seconda candela della figura 2 (quella nera) notiamo invece un andamento negativo (ribassista o bearish) in quanto il valore di apertura è superiore a quello di chiusura.

Vediamo un esempio di grafico a candele giapponesi per la coppia valutaria USD/JPY con un time frame impostato a 4 ore.
Questo è solo il primo approccio con i grafici con candele giapponesi. 

Ma sapete chi ha inventato il grafico a candele giapponesi?

Un leggendario commerciante di riso giapponese, Munehisa Homma. Homma aveva capito che il mercato del riso era influenzato anche dalle emozioni dei commercianti. Così Homma ha sviluppato delle candele che mostravano graficamente la natura dei movimenti dei prezzi usando colori diversi per indicare le differenze. Queste venivano usate dai commercianti per prendere le loro decisioni in base alla direzione a breve termine dei prezzi.  Quando la borsa giapponese iniziò nel 1870, gli analisti tecnici locali incorporarono la metodologia delle candele di Homma. L'analista tecnico americano Steve Nison ha introdotto la tecnica in Occidente attraverso il suo libro "Japanese Candlestick Charting Technique". La creazione di grafici a candele giapponesi è ai giorni nostri un indicatore tecnico tra i più popolari che gli operatori utilizzano per analizzare i mercati finanziari.  Torna in alto